Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

A.S.D. Calcio Sangiovannese

LND CALABRIA

Feed LND CALABRIA
Facebook
Pin It

30/3/2016 GIOVANISSIMI, E’ RECORD ASSOLUTO NELLA STORIA DELLA SANGIOVANNESE 480 MINUTI DI IMBATTIBILITA’ REAL SILANA - SANGIOVANNESE = 0-4

 Formazione; Zojiza, Di Falco, Ferrarelli, Spano, Fragale, Granato, Orlando G, Orlando T, Oliverio G, Pignanelli, Friio, Scigliano,Bitonti, Zojiza, Cimino, Oliverio S, Lopez L. Rete: Scigliano, Orlando T, Orlando T, Ferrarelli.
Ennesimo derby stagionale tra le due scuole calcio più blasonate di San Giovanni in Fiore, ovvero Real Silana, del presidente Iaquinta e la Sangiovannese. Partita dura tra le due compagini ma correttissima. Anche l’arbitro si è distinto, avendo amministrato nel miglio modo possibile, salvo alcuni episodi di fuorigioco, la gara. I primi minuti del match hanno come protagonisti i ragazzi in maglia blu della Real Silana, e al 3’ ci prova da fuori area, ma Zojiza, ancora lui a sostituire lo sfortunato Foglia tra i pali, para agevolmente. Al 6’ ancora un intervento del nostro portiere che raccoglie un facile pallone, in centravanti di casa schiaccia di testa ma il tiro è debole. La squadra di mister Orlando schiaccia i rossi, che tentano di affacciarsi in contropiede, al 15’ la traversa salva la Sangiovannese. Goal sbagliato goal subito. Infatti al 25’ direttamente da calcio di punizione Tommaso Orlando realizza un goal capolavoro. Sugli spalti i numerosi tifosi non possono che applaudire a tale capolavoro. Il goal sfianca i padroni di casa, che da ora in poi perdono la concentrazione offrendo ai cugini varchi pericolosi, e la Sangiovannese ne approfitta, e al 6’ del secondo tempo raddoppia con Ferrarelli, che raccoglie una respinta dal limite e tira, la palla deviata da qualche avvallamento del terreno assume una traiettoria strana e si schianta alla sinistra del portiere. Al 17’ realizza di pallonetto il terzo goal per i rossi Giovanni Scigliano, passaggio di Spanò, e goal. Sul finale il quarto goal di Orlando Tommaso. Ancora vincente la squadra dei Giovanissimi della Sangiovannese, 4 reti a 0, probabilmente risultato troppo esagerato visto l’andamento iniziale del match. Di Falco non può che essere felice di un gruppo sempre più forte e più saldo, e ancor di più perché la mentalità vincente dei propri ragazzi si stà allargando anche alle altre categorie. Oggi il mister ha convocato e schierato durante il match ben 5 esordienti (quattro di essi 2003 e un 2004) a dimostrazione della solidità di un gruppo fortemente saldo e compatto. Con questa sono ben 6 vittorie consecutive, con ben 26 goal segnate, ma sopratutto con 0 goal subite, ed è record. Al momento mai difesa migliore è stata rilevata nella storia della Sangiovannese
 
 
 

1°Trofeo Boca Ionio finale

QUARTI DI FINALE SANGIOVANNESE – CRESCENDO = 9-1 Formazione; Spadafora, Bonasso, Fragale, Iaquinta, Loria C., Panetta, Talarico, Oliverio; Orlando, Lopez D, Loria A, Lopez L, Di Falco. Reti; Orlando, Orlando, Orlando, Oliverio, Oliverio, Oliverio, Lopez L, Lopez L, Talarico. Qualificati ai quarti di finale, l’armata Sangiovannese capitanata dai mister Giovanni e Mario gingono giorno 24 marzo al campo sportivo San Luca, per affrontare il Crescendo. All’appello risultano assenti Bonasso influenzato e Fragale, che ha accusato durante la notte dolori addominali. Quindi privi di quasi tutta la difesa, vengono chiamati nel gruppo, Morrone e de Donato, ovvero i primi che hanno dato la disponibilità. Tempo meno cattivo del giorno prima. Sangiovannese subito in attacco e direttamente da calcio di punizione Talarico centra la traversa, di testa raccoglie Oliverio ma è ancora la traversa a dire di no. Il goal però arriva comunque al 6’ ancora con protagonisti il duo Panetta Oliverio, questa però a segnare è Sasà. Al 7’ ci prova Talarico, ma il portiere devia in angolo. All’ottavo errore difensivo e Crescendo segna il goal dell’1 a 1. si gioca solo ad una metà campo, ci provano ancora Oliverio, Panetta, Lopez L, ma il goal arriva solo al 14’ , Panetta sulla fascia sinistra trova la zuccata vincente di Oliverio e la Sangiovannese ritorna in vantaggio. Al 17’ Trova il goal anche Orlando e il vantaggio aumenta. Per tutto il restante tempo della prima frazione di gioco, a essere protagonista è il portiere del Crescendo che realizza miracoli nel mantenere vivo il match. Secondo tempo. 1’ Ancora un goal di testa, su assist di Orlando Talarico schiaccia di testa e spiazza il portiere, siamo a 4 reti. Al 26’ Lopez Leo che realizza il 5° goal. Al 28’ Spadafora atterra un avversario, è calcio di rigore, ma il Crescendo trova un super Antonio che riesce meravigliosamente ad azzeccare la traiettoria del pallone e para. A questo punto si aspetta solo il triplice fischio dell’arbitro. A segno ancora Oliverio al 30’ di testa, Leonardo su appoggio di Morrone, e Orlando. Risultato finale Sangiovannese 9 Crescendo 1. SEMIFINALE SCANDALE – SANGIOVANNESE = 0-2 Formazione; Spadafora, Bonasso, Fragale, Iaquinta, Loria C., Panetta, Talarico, Oliverio; Orlando, Lopez D, Loria A, Lopez L, Di Falco. Reti; Lopez L, Panetta. Ancora una partita contro lo Scandale, questa volta in semifinale, ed è vietato sbagliare. La Sangiovannese priva di Bonasso e Fragale in difesa e con un Iaquinta non in forma si affida a Di Falco sulla sinistra, a centro della difesa Talarico, e Orlando terzino destro, a centro Loria Andrea e in attacco Lopez Leo, quindi con una squadra completamente ridisegnata da mister Mario, vietata qualsiasi forma di distrazione. Difesa inviolabile che non ha concesso davvero nulla ma con un centrocampo e un attacco da fuoco, e così alla prima azione vera al Sangiovannese si porta in vantaggio con un perfetto diagonale di Lopez Leo. Continua l’attacco dei rossi alla ricerca del goal del doppio vantaggio, e ci prova ancora Leo Lopez, Talarico dalla distanza e Panetta, goal che arriva comunque al 10’ con il solito tandem Oliverio Panetta, portiere dribblato e goal, 2 a 0 dei Rossi ai danni dei Blu. Protagonista da qui in poi il portiere dello Scandale che al 14’ dice no su un tiro perfetto di Oliverio, al 26’ para un sinistro di Loria Andrea. Si conclude con una dedica da parte dei calciatori presenti della Sangiovannese, ai loro compagni assenti, da Piervincenzo Scigliano a Davide Gallo, da Domenico Silletta ad Andrea Scigliano, ma soprattutto agli sfortunati Antonio Bonasso e Gianmarco Fragale ammalati. FINALISSIMA BOCA IONIO A. – SANGIOVANNESE = 1-1 (3-4) Formazione; Spadafora, Fragale, Loria C., Panetta, Talarico, Oliverio; Orlando, Loria A, Di Falco. Reti; Orlando La Sangiovannese si presenta al campo sportivo San Luca di Crotone per questa bellissima finale, proprio con la squadra che ha organizzato il torneo. In extremis recupera Gianmarco Fragale, mentre è ancora out il povero Antonio Bonasso. Parte bene la Sangiovannese che già al primo minuto impegna severamente il portiere di casa con Oliverio, ma è bravo a respingere fuori. Al 4’ e Cristian Loria che impegna l’estremo difensore del Boca Ionio la palla è facile da parare. Al 6’ incomprensione della nostra difesa, ne approfitta l’attaccante di casa che segna e porta in vantaggio il Boca Ionio. La reazione della Sangiovannese è grandiosa, e al 8’ Talarico che vede il portiere fuori dalla linea di porta e tira un pallone spettacolare, il pallone scalfisce la traversa e sulla linea (rivedendo il video, sembra che il pallone abbia passato la linea di porta) viene agguantata dal portiere. Al 15’ azione corale, Panetta recupera una palla quasi sul filo del fallo laterale e serve Oliverio, Sasà dribbla un avversario e passa a Orlando che si libera del suo diretto avversario e trafigge un incolpevole portiere, siamo sull’1 a 1. Miracolo del portiere in maglia gialla ancora al 19’ su un bellissimo colpo di testa di Oliverio che aveva azzeccato l’angolino sinistro della porta, il portiere dice ancora no. Ad inizio secondo tempo ci provano ancora Orlando e ben due volte Oliverio, ma il portiere è in giornata di grazia e non permette nulla. Al 26’ la parata forse più bella, Talarico centra l’angolino destro ma ancora il portiere devia fuori campo. Si susseguono i tiri, ci prova Loria Andrea e Cristian e per vedere il primo tiro da fuori area e che comunque andrà di molto fuori traiettoria, da parte del Boca Ionio dovremo attendere il 31’ minuto di gioco. Europarata al 35’ dopo un bellissimo tiro al volo di Oliverio, il portiere dice no, e si intravedono i rigori, sarebbe un vero peccato perdere questa finale dopo tutte le grandi occasioni che abbiamo avuto. E i rigori sono una lotteria che spesso ha premiato chi non meritava. Al 17’ ci prova Di Falco, e al 19’ Orlando, che tira a portiere spiazzato ma questa volta a dire di no è il palo. Sul finale ci prova il Boca a fare il colpaccio, ma la difesa e attenta a spazzare. Si va alla lotteria dei rigori. Terminerà 3 a 4 per la Sangiovannese, che dopo l’unico errore di Talarico sul dischetto, non ha più sbagliato. Talarico che indubbiamente, insieme a Panetta, sono stati il cuore e l’anima della squadra meritando di essere senza dubbio i migliori del torneo. E finalmente dopo due anni la Sangiovannese nella categoria Esordienti vince un torneo prestigioso come questo, infatti l’anno scorso pur raggiungendo 5 finali, i bianco rossi si sono dovuti arrendere proprio al match decisivo, e hanno raccolto 5 secondi posti (comunque un piacevole record, sicuramente irripetibile)

21/3/2016 OTTIMA VITTORIA DEGLI ALLIEVI CONTRO L’ELISIR I. VISTA DEI PLAY AUT SANGIOVANNESE – ELISIR = 2-1

21/3/2016 OTTIMA VITTORIA DEGLI ALLIEVI CONTRO L’ELISIR I. VISTA DEI PLAY AUT SANGIOVANNESE – ELISIR = 2-1

 

Formazione; Filomarino, Aiello, Ferrarelli, Iuliano, Foglia, Sirianni, Costante, Mosca, Zojza A, Orlando, Fontana, Loria, De Marco, Bitonti, Zojza K, Cimino, Oliverio.

Reti; Costante, Zojiza

 

 La Sangiovannese vince lo scontro diretto con l’Elisir di Mirto valido per il miglior piazzamento ai Play Aut. Stadio Valentino Mazzola, davanti ad un nutrito numero di spettatori si sono affrontate due squadre che cercano entrambe un unico risultato ovvero la vittoria. Parte bene la Sangiovannese che al 10’ passa in vantaggio con Costante. I padroni di casa cercano subito di chiudere il match ma prima Zojiza poi Orlando sprecano due ghiotte occasioni da goal. L’Elisir dopo un evidente difficoltà iniziale comincia ad affacciarsi in area dei padroni di casa, rendendo difficile la vita al nostro settore difensivo. La Sangiovannese va in affanno e gli ospiti pareggiano nel secondo tempo. All’azione successiva è ancora la Sangiovannese che passa, con il solito Zojiza che con un bel diagonale affonda la rete dell’Elisir. Gli ospiti tentano di riacciuffare il pareggio, ma pur con qualche pericoloso svarione, la Sangiovannese riesce a mantenere la propria rete inviolata, e di conseguenza tenta in contropiede di chiudere la partita, ma ancora i tanti errori dei ragazzi guidati da mister Filomarino e Di Falco portano a conclusione il match con una palpitazione da urlo.

DUE NOSTRE ATLETE CONVOCATE PER LA RAPPRESENTATIVA DELLA CALABRIA PER IL TORNEO DELLE REGIONI.

E’ con immensa soddisfazione che vi annunciamo la partenza di due nostre splendide calciatrici domani 18 marzo, direzione Val d’Aosta, per il torneo delle regioni. Infatti le nostre atlete sono tra le 12 convocate per la rappresentativa regionale della Calabria.

Parliamo di Giuseppina De Marco e Antonella Audia. La rappresentativa Calabrese dovrà vedersela nel girone di qualificazione contro quella Laziale, lombarda e quella della Basilicata. Tra domenica e martedì tutti e tre gli incontri. Cercheremo di tenervi informati sui risultati e sull’andamento dei nostri gioielli. A noi non ci rimane che sperare di tenerle più allungo possibili lontane da San Giovanni in Fiore, perché significherebbe che si sarebbero qualificate alle fasi successive. In bocca al lupo ragazze e non dimenticatevi di noi che pur essendo così distanti vi sosterremo con tutta la nostra forza. Fateci sognare e tornate da vincitrici.

Seduta di allenamento con FC Crotone

9/1/2016 Un altro grande evento di sport e socializzazione si è consumato oggi al Valentino Mazzola di San Giovanni in Fiore, e anche questa volta è stato organizzato dalla scuola Calcio Sangiovannese del presidente Giuseppe Audia, insieme all 'equipe del F.C. Crotone nel progetto "Giovani Rossoblù". In campo i nostri Esordienti, che hanno avuto la fortuna di essere allenati da tecnici professionisti e preparati come Maurizio Ricci, allenatore dei Giovanissimi Regionali, Roberto Parisi preparatore atletico Under 15 e Francesco Scandale allenatore dei portieri Giovanissimi Regionali, insieme al responsabile del progetto Giovani Rossoblu Francesco Farina. I tecnici così hanno avuto modo di poter inquadrare l'ossatura dei nostri piccoli campioncini in erba, i quali con entusiasmo è passione si sono presentati nel miglior modo possibile. Dopo una dura seduta di allenamento, a terminare la giornata la partitella di rito. Ci sono apparsi molto soddisfatti i nostri ospiti, che hanno lodato l'educazione e l'atteggiamento dei ragazzi, e si sono complimentati "ancora una volta" con la società, dirigenti e mister. Al prossimo evento ragazzi.

6/1/2016 PRIMO TORNEO DELL’ ANNO 2016 BELLA FIGURA BRUTTO RISULTATO ESORDIENTI

1° MATCH ACADEMY CORIGLIANO – SANGIOVANNESE = 1-0 Formazione: Spadafora, Di Falco, Iaquinta, Bonasso, De Donato, Loria A, Loria C, Scigliano A, Morrone, Oliverio, Orlando, Lopez. Mirto Crosia, torneo della Befana. La Sangiovannese partecipa con entusiasmo all’ennesimo torneo stagionale, ma ne esce sconfitta ma con testa alta, avendo dimostrato con prove visibili e chiare le molte occasioni chiaramente da goal a cui i nostri piccoli campioni sono stati privati. Si inizia già nella partita iniziale contro l’a temibile Academy Corigliano, che ha detta ai lavori, e non con pochi dubbi, gli atleti selezionati sono tutti classe 2003, selezionati su decine di ragazzi e fisicamente forti e piazzati. L’assenza di giocatori come Fragale, Talarico, Panetta Lopez Domenico, Silletta, Tallarico e Pervincenzo Scigliano si sono fatte sentire e come. Ma con una squadra rimaneggiata in ogni reparto i biancorossi si sono battuti come leoni e solo un autorete di Di Falco al 8’ ha dato i tre punti ai selezionati Coriglianesi. Goal che per di più (visibile sulle nostre riprese) risulta irregolare, infatti il traversone dell’attaccante di casa in area di rigore avviene dopo aver attraversato la linea bordo campo almeno di 40 centimetri, il tiro poi verrà ribattuto in rete. Seconda nota stonata della 1° partita il rigore non concesso a Salvatore Oliverio all’ultimo minuto. Non dico altro anche se ci sarebbe molto altro da dire, come il retropassaggio (considerato involontario) su azione di contropiede o la punizione dal limite concessa agli avversari rei di aver commesso proprio loro il fallo di mano. A noi resta il fatto di aver tenuto testa ad una delle formazioni più forti della Calabria, per di più con una squadra molto rimaneggiata. Ma ci piacerebbe vedere un calcio più imparziale, fare 300 chilometri per vedersi così ingenuamente maltrattati fa male allo sport, e non sono disposto ( a tal proposito) a vedere i miei ragazzi ancora una volta bistrattati da situazioni poco chiare. 2° MATCH MARCA COSENZA – SANGIOVANNESE = 4-0 Formazione: Spadafora, Di Falco, Iaquinta, Bonasso, De Donato, Loria A, Loria C, Scigliano A, Morrone, Oliverio, Orlando, Lopez. I ragazzi del marca Cosenza sono molto conosciuti dai colori Bianco rossi, infatti al momento non ricordo una sola partita vinta contro i ragazzi del compianto Gigi Marulla. Bravi nel creare scompiglio in area di rigore hanno fatto quello che hanno voluto contro i nostri aquilotti. C’e però da dire anche in questo contesto, e non vuole essere una giustificazione, un ingiusta collocazione dei gironi di qualificazione. Infatti i ragazzi allenati da mister Oliverio e Orlando tornano in campo dopo solo 20 minuti di partita, e stremati dalle fatiche (autentiche) contro l’Academy Corigliano, apparivano stanchi e provati. Il Marca però fatica a trovare il primo goal, grazia anche a un super Oliverio che si batte come un leone dalla difesa all’attacco, e a lungo andare pagherà caro il suo sforzo, infortunandosi e uscendo dal terreno di gioco anzitempo. Privi anche di quest’elemento che tanto bene aveva fatto fino ad ora i ragazzi si sono trovati privi di punti di riferimento e il solo Orlando non può tenere a bada i 9 lupacchiotti rossoblu. Al 12’ Di Falco (in giornata decisamente no) sbaglia il passaggio e offre il pallone ai piedi di un avversario che con facilità segna il goal dell’1 a 0. Da qui in poi la resa, incondizionata dei nostri. Da sottolineare un altro punto a sfavore per l’arbitraggio. Il campo aveva una rete come tetto e mentre nel primo match quando la palla raggiungeva la rete si giocava comunque, nel secondo tempo, e in occasione del 2° goal di matrice cosentina, la palla è stata bloccata e ribattuta dal fallo laterale, e ne è scaturito il goal. Regole inventate al momento non essendoci nulla per iscritto e nelle immagini anche questa volta si vede chiaramente l’irregolarità del fatto. 3° MATCH CITTA’ DI CARIATI – SANGIOVANNESE = 2-1 Formazione: Spadafora, Di Falco, Iaquinta, Bonasso, De Donato, Loria A, Loria C, Scigliano A, Morrone, Oliverio, Orlando, Lopez. Rete; Loria C. Sarebbe stata una vittoria quasi clamorosa, ritrovarci in semifinale dopo due sconfitte, ma così non è avvenuto. Si parte bene con i ragazzi che nonostante la pioggia battente giocano e lo fanno benissimo, Oliverio cerca di dare il suo apporto alla squadra e lo fa come può, e al 5’ dopo un bolide lanciato da Scigliano e ribattuto in rete da Cristian Loria i bianco rossi si portano in vantaggio. Subito dopo entra Leonardo Lopez al posto di Oliverio. Partita combattuta benissimo dalle due formazioni con azioni da ambo le parti, ma la stanchezza si fa sentire, e l’ennesimo errore difensivo, questa volta Iaquinta, riporta le due squadre col risultato di parità. Gli avversari hanno modo di fare diverse sostituzioni, mentre i nostri sono contati. Si va ai supplementari, così al 5’ dei supplementari si regala una punizione ai padroni di casa, infatti uno dei cariatesi durante un azione di gioco viene atterrato con un calcio al viso da un proprio compagno, punizione battuta benissimo e palla in rete. All’ultimo minuto ancora un rigore netto non fisciato su atterramento di Leonardo Lopez. La partita è perduta, ma siamo usciti con onore,e con rabbia. Probabilmente l’organizzazione ha visto in noi un rancore che ben presto avremmo metabolizzato, o forse si sono accorti di alcuni decisioni un tantino frettolose e al limite dell’imparzialità, sta il fatto che al termine ci viene consegnato il trofeo del 3 posto. Noi non siamo certo rimasti contenti, vincere un 3 posto a tavolino fa male ma almeno ci rimane il fatto che fare le dimostranze quando si ha ragione da i suoi frutti, e dal canto loro, l’organizzatori del torneo hanno saputo affrontare un problema più o meno serio, con oculata attenzione e chiarezza. Ottimo il pranzo, e se non fosse stato per le avverse condizioni meteo, ha piovuto per tutto il pomeriggio, sarebbe stata una bellissima giornata. Complimenti agli organizzatori, e l’anno prossimo stiano attenti poichè verremo più agguerriti che mai per vincere il torneo dell’epifania 2017.